educazione finanziaria | Utilità

Come funziona la garanzia sui tuoi soldi?

Sai come funziona la garanzia sui tuoi soldi depositati in banca?

Una delle domande che più spesso mi sono sentito rivolgere in questi anni è:

I miei soldi in banca sono garantiti?

In questo post, proverò a spiegartelo in modo semplice.

Chi presta la garanzia?

La garanzia è data dal FITD (Fondo interbancario di tutela dei depositi).

Il FITD è un consorzio a cui aderiscono le banche italiane, che mettono a disposizione le risorse necessarie per eventuali interventi, qualora una delle banche ne abbia necessità.

Fino a che cifra sono garantiti?

I soldi che tieni in giacenza (liquidità) sul tuo conto corrente o conto deposito sono garantiti fino a 100.000,00 euro per depositante, per singola banca, anche se appartenente allo stesso gruppo.

Nel caso tu abbia più di un deposito sulla stessa banca, i conti vengono cumulati e sull’importo complessivo si applica il limite di garanzia di 100.000 euro.

E gli interessi maturati?

Anche gli interessi maturati sono garantiti purché la somma risultante tra deposito e interesse non superi i 100.000 euro che è il limite massimo di tutela.

Esempio:

Titolare di un deposito con saldo di 90.000 euro, che alla data della liquidazione della banca vanta interessi per 5.000 euro, riceverà 95.000. 
Nel caso invece gli interessi fossero (per ipotesi) 11.000 e la somma totale alla data della liquidazione fosse di 101.000 euro, riceverà 100.000 in quanto è la soglia massima di garanzia.
E in caso di cointestazione del conto?

Nel caso di conti cointestati, il relativo saldo è attribuito a ciascun intestario in parti uguali.

La quota dei cointestati va sommata con altri conti dello stesso depositante fino alla soglia dei 100.000 euro.

Esempio:

Titolare di un deposito con saldo di 50.000 e contemporaneamente cointestatario con un altro depositante di un conto con saldo 100.000, la sua somma totale garantita è di 100.000 (50.000 per il suo deposito di cui è titolare più la quota parte (50.000) del saldo del conto di cui è cointestatario.

Come funziona un eventuale rimborso? E in che tempistiche?

Il rimborso dei depositanti da parte del fondo interbancario di garanzia viene eseguito nel momento in cui la banca è effettivamente sottoposta a liquidazione forzata amministrativa. E da quel momento il rimborso è effettuato entro 7 giorni lavorativi.

Non sono però cosi chiare (va detto) le tempistiche entro le quali si arriva alla vera e propria liquidazione coatta della banca.

Ci sono dei costi?

No, non sono previsti costi per il depositante per avere il rimborso.

Due suggerimenti finali:
  1. Tenere troppa liquidità in eccesso sul conto non ha senso, non solo in virtù delle garanzie, ma anche dei rendimenti, valuta di diversificare e investire in maniera corretta i tuoi soldi sulla base di esigenze di vita e obiettivi.
  2. Valuta e monitora costantemente il livello di solidità patrimoniale della tua banca. Un indicatore è il Core Tier 1.

Grazie per aver letto questo post, se lo ritieni utile puoi condividerlo con i tuoi amici.

A presto!

Andrea Simbula il Coach Finanziario

 

Articoli simili

Rispondi